VIRTUS VERONA-RIMINI 0-0

VIRTUS VERONA (4-3-1-2): Giacomel; Pinton, Visentin, Santacroce, Daffara; Cazzola (20′ st Onescu), Bentivoglio (41′ st Puntoriere), Sammarco (20′ st Lupoli); Danti; Odugwu (20′ st Danieli), Magrassi.
A disp.: Chiesa, Sibi, Bridi, Rossi, Casarotto, Merci, Da Silva, Curto. All.: Fresco.
RIMINI (4-3-2-1): Meli; Messina (13′ st Cigliano), De Vito, Codromaz, Picascia; Calamai (26′ st Montanari), Palma, Remedi; Arlotti (20′ st Ortolini), Ventola (13′ st Silvestro); Gerardi (26′ st Mendicino). A disp.: Barone, Sala, Santovito, Cavallari, Pari, Paramatti. All.: Colella.

ARBITRO: Centi di Viterbo (Monaco, Porcheddu).

AMMONITI: Cazzola, Remedi

NOTE: spettatori 500 circa. Angoli 6-3.

Prezioso punto esterno per il Rimini di mister Giovanni Colella che al “Gavagnin Nocini” pareggia a reti bianche contro l’ostica Virtus Verona. Il tecnico biancorosso conferma lo schieramento ad albero di Natale. Linea difensiva con De Vito e Codromaz centrali, Messina e Picascia sulle corsie a protezione di Meli. Sulla mediana il trio composto da Calamai, Palma e Remedi mentre in avanti, a supporto di Gerardi terminale offensivo, agiscono Ventola e Arlotti. Il primo sussulto dopo 5′ quando, in seguito a una ripartenza, Pinton apre sulla sinistra per Odogwu la cui conclusione termina fuori misura. Al 10′ Magrassi mette al centro dalla destra per lo stesso Odogwu, il colpo di testa dell’attaccante non trova il bersaglio. Al 24′, sugli sviluppi di una punizione calciata da Palma, la sfera arriva sui piedi di Arlotti che ci prova dalla distanza impegnando il portiere. Al 35′ Messina crossa dal versante destro, Calamai incorna ma Giacomel è attento e blocca. Un minuto più tardi Arlotti riceve palla da Ventola sulla trequarti, avanza e prova la conclusione ma la mira è alta. Al 38′ Danti, da posizione defilata, lascia partire un gran sinistro sul secondo palo, Meli si distende e si rifugia in angolo. Allo scadere sponda di Gerardi per Ventola che prova la conclusione, la sfera termina a lato. Si va al riposo sullo 0-0. Dopo 6′ dalla ripresa delle ostilità Danti mette in mezzo dalla sinistra, Cazzola viene anticipato dalla retroguardia biancorossa, poi Magrassi prova la conclusione ma spedisce alto. Un giro di lancette più tardi Picascia mette al centro dalla sinistra, Gerardi contrastato da un avversario finisce a terra, per l’arbitro è tutto regolare. Al 17′ Cigliano mette al centro un servizio invitante per Arlotti, la deviazione in acrobazia dell’attaccante riminese termina di un soffio sopra la traversa. Al 29′ Picascia mette al centro su punizione, il tentativo di testa di Ortolini è preda del portiere. Nell’ultimo quarto d’ora il Rimini resta in inferiorità numerica causa l’uscita dal campo di Mendicino per infortunio. Al 43′, sugli sviluppi di un angolo, Visentin incorna ma Meli è reattivo e blocca. E’ l’ultimo sussulot del match, a Verona termina 0-0. Per i ragazzi di mister Colella, che in classifica salgono a quota 21, è il quarto risultato utile consecutivo. Mercoledì, al “Romeo Neri”, andrà in scena lo scontro diretto con il Fano.

Ufficio stampa e comunicazione Rimni F. C.