RIMINI-MODENA, LA VIGILIA DI MISTER COLELLA

Dopo i pareggi ottenuti con Carpi e a Gubbio, domani il Rimini torna al “Romeo Neri” in occasione dell’importante sfida con il Modena (fischio d’inizio ore 15). Così mister Giovanni Colella alla viglia del match. “Una squadra che ha faticato un poco all’inizio, non dimentichiamo che si tratta pur sempre di una neopromossa, una squadra che pian piano ha trovato un’identità precisa, solida, sino a conquistare meritatamente nell’ultimo periodo parecchi punti. E’ dunque senza dubbio una formazione attrezzata, ma da qui alla fine non spetta a noi decidere chi è l’avversario migliore da affrontare, non abbiamo questa facoltà”. Nonostante la classifica, rispetto a qualche settimana fa in casa biancorossa si respira un’aria diversa. “Fortunatamente è finito il mercato, dunque abbiamo cominciato a lavorare a ranghi compatti senza doverci chiedere chi sarebbe arrivato e chi sarebbe andato via, e questo è positivo. Diciamo che i primi 15-20′ di domenica sono un buon esempio di quello che dovremo diventare. L’obiettivo è arrivare almeno a 60/70′, ci vorrà un po’ ma già il fatto di avere visto determinate cose significa che siamo sulla strada giusta. Il tutto dipende naturalmente da una questione di conoscenza tra i giocatori, dal fatto di identificarsi in un modo di giocare e in un gruppo di lavoro, per qualcuno anche di condizione. Le idee ci sono, la strada è quella giusta, dobbiamo alzare il ritmo e cercare di apprendere e fare le cose più velocemente perchè il tempo a disposizione è poco”. Domani il Modena, poi la trasferta di Verona e dopo al “Neri” con il Fano. L’obiettivo del Rimini è sin troppo chiaro. “Vogliamo presentarci alla partita con il Fano con la possibilità di sorpassarli, il primo step è quello. Poi se nelle prossime due partite riusciremo a fare meglio tanto di guadagnato”.

Ufficio stampa e comunicazione Rimini F. C.