LA PRESENTAZIONE DI AGNELLO E LETIZIA E IL PUNTO DEL DIESSE PASTORE SUL MERCATO

Dopo essersi presentati domenica sul campo, contribuendo al prezioso successo sulla Feralpisalò, questo pomeriggio Francesco Agnello e Antonio Letizia hanno pronunciato le prime parole ufficiali da giocatori del Rimini. A fare gli onori di casa, nella sala stampa del “Romeo Neri”, il direttore sportivo Ivano Pastore che ne ha poi approfittato per fare il punto sul mercato.

Il primo a prendere la parola è stato Francesco Agnello, centrocampista classe ’92, proveniente dall’Albinoleffe. “Dopo un periodo di sostanziale inattività, l’ultima partita l’ho disputata nel gennaio dello scorso anno, non era facile giocare subito 90′ minuti. Sono contento per come è andata, prima di tutto per la vittoria e poi, naturalmente, anche a livello personale. In questi mesi mi sono comunque allenato bene, poi è arrivata la chiamata del Rimini, grazie al direttore Pastore e a mister Colella, e sono molto contento di essere arrivato in una piazza e in una città importanti come Rimini. Dobbiamo pensare a fare punti, perchè le partite sono sempre meno, noi nuovi siamo qui per dare una scossa e una mano a raggiungere l’obiettivo. Domenica abbiamo portato a casa un risultato pesante ma restiamo con i piedi per terra perchè non abbiamo fatto ancora nulla, il cammino è ancora lungo. Le mie caratteristiche? Ho sempre giocato da mezzala destra ma sono a disposizione del mister”.

La palla è poi passata a Tony Letizia, attaccante classe ’87, reduce da un’esperienza a Bisceglie e domenica autore del primo gol contro la Feralpi con il quale ha bagnato nel migliore dei modi il debutto in biancorosso. “Sono molto contento, non potevo chiedere un debutto migliore. Il rigore? Ho giocato con Mendicino a Cosenza, a volte li battevo io altre volte lui, ho cominciato per primo. A livello di ruolo ho sempre giocato da prima punta, io mi vedo meglio da trequartista ma sono a disposizione del tecnico. A Bisceglie sono arrivato a novembre, poi non c’è stato l’accordo con il presidente e ho accettato molto volentieri la chiamata del Rimini. Mi piacciono le sfide e sono certo questa squadra porterà a casa l’obiettivo, non voglio sbilanciarmi ma credo ci salveremo senza passare dai play-out”.

Poi è toccato al diesse Ivano Pastore fare il punto sulle trattative. “Nelle prossime ore ufficializzeremo il difensore Ambrosini, che questa mattina si è allenato con la squadra, lo stesso vale per il centrocampista Remedi che già domattina dovrebbe lavorare con il gruppo. A breve chiuderemo anche per il portiere under, quando arriverà saremo a buon punto anche per il discorso giovani. Petrovic, invece, è tornato all’Entella. Se per ora sono soddisfatto? Durante la stagione faccio una lista dei giocatori le cui caratteristiche potrebbero far parte di un certo contesto, quelli che sono arrivati erano su quella lista. Poi ci sono le sorprese quali Remedi, non credevo la Giana se ne sarebbe privata. Diciamo che abbiamo preferito agire tempestivamente, aspettare la fine del mercato è sempre un rischio”.

Ufficio stampa e comunicazione Rimini F. C.