RIMINI-FERALPISALO’ 2-1

RIMINI (3-4-2-1) Sala; Ferani (32′ st Pari), De Vito, Paramatti; Finizio, Agnello, Montanari, Silvestro (26′ st Messina); Cigliano, Letizia (32′ st Ventola); Mendicino (17′ st Gerardi). A disp.: Santopadre, Picascia, Mancini, Oliana, Arlotti, Petrovic, Lionetti. All.: Colella.
FERALPISALO’ (4-3-2-1): Liverani; Eleuteri, Rinaldi (20′ st Libera), Giani, Mordini (26′ st Egualfi); Altobelli (20′ st Bertoli), Carraro, Scarsella; Guidetti (34′ st Pesce), Magnino; Caracciolo. A disp.: Spezia, Altare. All.: Sottili.
ARBITRO: Giordano di Novara (Meocci, Trischitta).
RETI: 18′ pt Letizia (rig.), 38′ pt Caracciolo (rig.), 13′ st Montanari. AMMONITI: Agnello, Carraro, Letizia, Ferrani.
NOTE:
angoli 3-5. Spettatori 1.623 (paganti 430, abbonati 1.193).

Successo pesantissimo e meritato per il Rimini di mister Giovanni Colella che nella prima sfida del nuovo anno supera al “Neri” l’ambiziosa Feralpisalò interrompendo un filotto negativo di 6 sconfitte consecutive. Il tecnico biancorosso getta subito nella mischia tutti i nuovi acquisti, riproponendo il 3-4-2-1. Linea difensiva composta da Ferrani, De Vito e Paramatti a protezione di Sala. Al centro della mediana il tandem Agnello-Montanari, con Finizio e Silvestro sulle corsie esterne. In avanti Cigliano e Letizia a supporto di Mendicino terminale offensivo. Il primo sussulto al 7′ quando, dopo una percussione di Cigliano, la palla arriva sui piedi di Letizia che prova la conclusione ma non trova il bersaglio. Al 14′ lo stesso Cigliano apre sulla destra per Finizio, cross al centro per Letizia il cui colpo di testa impegna Liverani. Al 17′ Letizia entra a contatto in area con Carraro e termina a terra, l’arbitro non ha esitazioni e indica il dischetto. Dagli undici metri lo stesso trequartista non sbaglia, bagnando nel migliore dei modi il proprio esordio in biancorosso. Al 19 Mendicino recupera palla e mette in moto Cigliano che prolunga per Letizia, la conclusione del fantasista è preda dell’estremo difensore. Alla mezz’ora Eleuteri mette al centro dalla trequarti, Scarsella incorna da buona posizione ma spedisce a lato. Al 37′ Scarsella viene contrastato da De Vito in area e termina a terra, anche in questo caso l’arbitro concede il penalty. Dal dischetto Caracciolo realizza il pareggio. E’ l’ultima emozione del primo tempo, si va al riposo sul risultato di 1-1. Dopo 4′ dalla ripresa delle ostilità Scarsella prova il tiro ma non trova il bersaglio. Tre giri di lancette più tardi Caracciolo appoggia per lo stesso Scarsella il cui diagonale termina fuori. All’8′, dopo un batti e ribatti nell’area ospite, Letizia ci prova ma non trova lo specchio della porta. Al 13′ i ragazzi di mister Colella mettono la freccia. Finizio mette in mezzo, Letizia appoggia intelligentemente per l’accorrente Montanari che con una conclusione chirurgica sul secondo palo supera il portiere. Al 15′ il solito Scarsella lascia partire un diagonale sul secondo palo, Sala ci mette la mano e spedisce in angolo. Al 23′ Montanari avanza per vie centrali e conclude dai venti metri, palla a lato. Al 36′ Pari recupera la sfera e serve Gerardi che lascia partire un sinistro insidioso dalla distanza, sfera di poco a lato. Al 41′, sugli sviluppi di una ripartenza, Gerardi avanza e poi libera Ventola che conclude dal limite ma non trova il bersaglio. Al 43′ Eleuteri mette al centro teso dalla destra, Caracciolo incorna all’angolino ma Sala si risponde alla grande e neutralizza. Al 45′ Cigliano apre sulla sinistra per Gerardi, il diagonale dell’attaccante termina di poco a lato. Al 47′ Caracciolo ci prova su punizione dalla distanza, Sala è attento e respinge. Due minuti più tardi lo stesso Airone calcia una punizione da posizione più defilata, palla alta sopra l’incrocio. E’ l’ultimo sussulto della gara, il Rimini torna al successo e i biancorossi vanno a ricevere i meritati applausi del pubblico.

Ufficio stampa e comunicazione Rimini F. C.