RIMINI-RAVENNA 1-2

RIMINI (3-4-3): Sala; Ferrani, De Vito, Picascia (28′ st Bellante); Nava, Cigliano (35′ st Petrovic), Montanari, Silvestro; Arlotti (28′ st Finizio), Zamparo (22′ st Ventola), Palma. A disp.: Scotti, Santopadre, Van Ransbeeck, Mancini, Pari, Messina. All.: Colella.
RAVENNA (3-5-2): Cincilla; Ronchi, Pellizzari, Sirri; Ricchi (1′ st Raffini), Papa, Lora (12′ st Selleri), D’Eramo, Purro (20′ st Mustacciolo); Nocciolini (32′ st Negretti), Giovinco. A disp.: Spurio, Raffini, Martorelli, Fyda, Sabba, Fiorani, Cesprini. All.: Foschi.
ARBITRO: Giaccaglia di Jesi (Spataru, Toce).
RETI: 30′ pt Zamparo, 25′ st Giovinco, 27′ st D’Eramo.

AMMONITI: Papa, Pellizzari. Ferrani, Lora, Picascia, Ventola

NOTE: Spettatori 1.674 (paganti 481, abbonati 1.193). Angoli 5-1.

Sconfitta a dir poco amara per il Rimini di mister Giovanni Colella, superato al “Romeo Neri” dal Ravenna dopo avere avuto in mano il match e avere avuto la possibilità per chiudere la gara. Decisivi, invece, i due minuti prima della mezz’ora che hanno permesso ai bizantini di effettuare il ribaltone. Il tecnico riminese disegna un 3-4-3, piazzando Ferrani, il neo biancorosso De Vito al debutto e Picascia a protezione di Sala. Linea mediana con Cigliano e Montanari centrali, con Nava e Silvestro sulle corsie esterne. Fronte d’attacco affidato a Zamparo, supportato da Arlotti e Palma. Il primo sussulto, dopo nemmeno un giro di lancette, è di marca bizantina con Noccolini che da buona posizione ci prova con un rasoterra, Sala è reattivo e blocca. Al 6′ Papa lascia partire un sinistro dalla lunga distanza, palla sul fondo. Al 12′ Arlotti riceve in area e prova il diagonale, l’estremo difensore ospite neutralizza. Tre minuti più tardi Palma, su calcio piazzato nei pressi del vertice sinistro dell’area, lascia partire una parabola insidiosa che costringe Cincilla a deviare in corner. Al 29′ Cigliano pesca in area Palma che lascia partire un diagonale insidioso, Cincilla si rifugia in corner. E’ il preludio al gol che arriva proprio sugli sviluppi del tiro dalla bandierina grazie a Zamparo che, di tacco, corregge in rete il doppio colpo di testa di Ferrani e Arlotti. Al 38′ Arlotti dialoga con Palma e lascia partire un destro a giro, Cincilla risponde presente. E’ l’ultimo sussulot del primo tempo, si va al riposo con la maglia a scacchi avanti 1-0. Dopo 3′ dalla ripresa delle ostilità Picascia pesca in profondità Zamparo che lascia partire un gran sinistro a incrociare che si stampa sulla traversa. Un giro di lancette più tardi Silvestro triangola con Zamparo e prova la conclusione ma non inquadra lo specchio della porta. Al 9′ Arlotti avanza sulla trequarti poi appoggia lateralmente per Palma che conclude di prima intenzione dai venti metri, la palla termina alta di un soffio. Al 19′, sugli sviluppi di una rimessa laterale, la palla arriva sui piedi di Selleri che prova la conclusione, palla alta sopra la traversa. Al 25′ il Ravenna pareggia grazie a Giovinco che, su calcio piazzato, disegna una parabola che scavalca la barriera e supera Sala. Due minuti più tardi i bizantini si portano addirittura avanti con D’Eramo che raccoglie un traversone e con un destro in diagonale supera l’estremo difensore biancorosso. Nell’ultimo quarto d’ora il Rimini non trova la forza per reagire e raddirzzare il risultato, al “Neri” termina 2-1 per i giallorossi.

Ufficio stampa Rimini F. C.