SAMBENEDETTESE-RIMINI 2-0

SAMBENEDETTESE (4-3-3): Santurro; Rapisarda, Biondi, Di Pasquale (42′ st Carillo), Gemignani; Gelonese, Angiulli, Frediani; Volpicelli (46′ st Brunetti), Cernigoi, Orlando (12′ st Di Massimo). A disp.: Raccicchini, Trillò, Zaffagnini, Bove, Piredda, Garofalo, Panaioli. All.: Montero.

RIMINI (3-5-2): Scotti; Scappi, Ferrani, Picascia; Nava, Cigliano, Montanari, Candido (29′ st Zamparo), Silvestro (40′ st Pari); Ventola (29′ st Arlotti), Gerardi (40′ st Bellante). A disp.: Santopadre, Sala, Finizio, Oliana, Angelini, Pecci, Lionetti. All.: Cioffi.

ARBITRO: Santoro di Messina (Madonia, Lalomia).

RETI: 24′ st Di Massimo, 38′ st Frediani.

AMMONITI: Di Pasquale, Angiulli, Picascia.

ESPULSO: 36′ Cigliano per somma di ammonizioni

NOTE: Angoli: 8-3.

Nulla da fare per il Rimini di mister Renato Cioffi, sconfitto dall’ostica Sambenedettese al “Riviera delle Palme” dopo una prestazione comunque positiva. Il tecnico biancorosso disegna il tradizionale 3-5-2, con Scappi, Ferrani e Picascia a protezione di Scotti. Sulla mediana Cigliano, Montanari e Candido, supportati sulle corsie da Nava e Silvestro. Fronte d’attacco affidato alla coppia Ventola-Gerardi. Il primo sussulto dopo 8′ quando Volpicelli, al termine di un’azione manovrata, prova il sinistro dalla distanza, la sfera termina alta sopra la traversa. Al 23′ Silvestro mette al centro dalla sinistra per l’inserimento di Ferrani, il colpo di testa del capitano termina alto. Al 32′ Silvestro dà vita a una bella ripartenza, la palla arriva sulla destra a Nava che mette al centro per Gerardi anticipato dall’intervento di De Pasquale. Al 34′ Rapisarda riceve da Frediani nei pressi del lato corto dell’area e mette al centro per Orlando la cui conclusione è respinta con i piedi da Scotti. Al 39′ lo stesso Rapisarda scodella in mezzo, bella incornata di Cernigoi ma Scotti è reattivo e si rifugia in angolo. Si va al riposo sul risultato di 0-0. Dopo soli 2′ dalla ripresa delle ostilità Volpicelli mette al centro su punizione dalla trequarti, Rapisarda appostato sul secondo palo incorna ma non inquadra il bersaglio. Al 5′ Candido mette al centro dalla destra, intelligente velo di Gerardi per Ventola che conclude di prima intenzione, palla di poco a lato. Un minuto più tardi Candido avanza per vie centrali, supera un avversario, poi conclude, la sfera termina a lato di un nulla. Al 9′ Scappi scodella al centro dalla trequarti, il colpo di testa di Ferrani non trova il bersaglio. Al 22′ la Samb trova la rete sugli sviluppi di un calcio d’angolo ma il direttore di gara, su segnalazione del guardalinee, annulla per carica su Scotti. Due giri di lancette più tardi padroni di casa passano con Di Massimo, che si avventa su un cross teso proveniente dalla destra, e di testa non lascia scampo a Scotti. Al 30′ Cernigoi si incunea sulla destra, il suo diagonale termina sull’esterno della rete. Al 36′ Cigliano, già ammonito tocca la palla con la mano e si becca il secondo giallo. Rimini ancora una volta in inferiorità numerica. Due minuti dopo la formazione di Montero raddoppia con Frediani che da posizione centrale supera Scotti con una precisa conclusione. Al 40′ mister Cioffi fa debuttare il giovane Alessandro Pari, centrocampista classe 2001. E’ l’ultimo sussulto del match, al “Riviera delle Palme” termina 2-0 per la Sambenedettese.

Ufficio stampa Rimini F. C.