REGGIO AUDACE-RIMINI 2-2

REGGIANA (3-4-2-1): Narduzzo; Spanò, Espeche (14′ st Rossi) Martinelli; Libutti, Radrezza (1′ st Rozzio), Varone (38′ st Brodic), Kirwan (27′ st Favale); Staiti, Zanini (1′ st Costa); Scappini A disp.: Voltolini, Santovito, Muro, Iaquinta, Haruna. All.: Alvisi.

RIMINI (3-5-2): Scotti; Nava, Ferrani (24′ pt Gerardi), Oliana; Finizio, Cigliano (9′ st Silvestro), Palma, Van Ransbeeck (9′ st Montanari), Picascia; Ventola (9′ st Arlotti), Candido (33′ st Mancini). All.: Sala, Santopadre, Messina, Lionetti, Pari, Petrovic, Bellante. All.: Cioffi.

ARBITRO:  Colombo di Como.

RETI: 8′ pt Varone, 24′ Scappini, 37′ pt Gerardi (rig.), 45′ pt Ventola.

AMMONITI: Ferrani, Montanari, Palma, Staiti.

ESPULSI: 37′ pt Martinelli per doppia ammonizione, 5′ st Finizio per gioco scorretto.

NOTE: spettatori 6.044. Angoli 7-4.

Ancora un pareggio prezioso, il terzo consecutivo, per il Rimini di mister Renato Cioffi capace di impattare 2-2 sul campo dell’ostica Reggio Audace dopo essere stati sul doppio svantaggio. Il tecnico biancorosso conferma il tradizionale modulo schierando Oliana, Ferrani e Nava a protezione di Scotti. Linea mediana composta da Cigliano, Palma e Van Ransbeeck, con Picascia e Finizio sulle corsie. Fronte offensivo affidato a Ventola, supportato da Candido. Dopo 8′ i granata passano grazie a Varone che incorna un cross invitante di Kirwan e insacca. Al 12′ Spanò pesca in area Scappini la cui conclusione termina a lato. Al 19′ il Rimini perde capitan Ferrani per infortunio. Due minuti più tardi i biancorossi hanno una grande opportunità con Ventola il cui diagonale viene però neutralizzato da Narduzzo. Al 24′ la Regia raddoppia. Libutti mette al centro teso, Scappini, di testa, non lascia scampo a Scotti. Al 27, sugli sviluppi di un angolo di Staiti, l’ex Martinelli prova l’incornata, Scotti si distende e salva. Al 29′ Candido si rende protagonista di una bella azione sulla sinistra, il suo tentativo viene respinto dal portiere. Al 36′ Ventola, lanciato a rete, entra a contatto con Martinelli e termina a terra. L’arbitro non ha dubbi, penalty e rosso per il difensore di casa. Dal dischetto Gerardi non sbaglia, il Rimini accorcia le distanze. Al 39′ Libutti va sul fondo e mette in mezzo per Scappini la cui girata termina di poco a lato. Al 45′ i ragazzi di mister Cioffi impattano. Palma mette in mezzo su punizione, colpo di testa di Gerardi parato da Narduzzo, sulla sfera si avventa Ventola che con una zampata insacca. Si va al riposo sul 2-2. Dopo 2′ dalla ripresa delle ostilità Gerardi mette al centro una palla d’oro per Ventola che non colpisce alla perfezione e l’opportunità sfuma. Tre minuti dopo, al termine di un’azione prolungata, la palla arriva a Kirwan che conclude da distanza ravvicinata, sulla traiettoria c’è Finizio, l’arbitro anche in questo caso non ha dubbi: rigore e rosso diretto per il difensore biancorosso. Sul dischetto va Scappini, Scotti ancora una volta si supera e neutralizza: è il terzo penalty parato dal portierone riminese. Al 22′ Arlotti assiste Palma sulla trequarti, la conclusione del fantasista biancorosso si stampa sulla traversa. Al 34′ Costa mette al centro dalla sinistra, la girata di Scappini viene neutralizzata da Scotti. Al 47′ il solito Libutti mette al centro, incornata di Scappini ma ancora una volta Scotti è superlativo. È l’ultimo sussulto di un match pieno di emozioni, dopo 5′ di recupero al “Mapei Stadium” termina 2-2. Per i biancorossi un punto pesantissimo, che fa classifica e soprattutto morale.

Ufficio stampa Rimini F. C.