FANO-RIMINI 0-0

FANO (4-3-3): Viscovo; Tofanari, Di Sabatino, Gatti, De Vito; Carpani (28′ st Said), Sapone (1′ st Marino), Parlati; Sarli (1′ st Kanis), Barbuti (22′ st Di Francesco), Baldini. A disp.: Fasolino, Ricciardi, Diop, Said, Boccioletti, Gjuci, Venditti, Paolini, Beduschi. All.: Fontana.

RIMINI (3-5-2): Scotti; Scappi, Ferrani, Oliana (25′ st Ventola); Nava, Cigliano (15′ st Arlotti), Palma, Montanari, Silvestro (32′ st Mancini); Gerardi (25′ st Picascia), Zamparo. A disp.: Santopadre, Sala, Finizio, Petrovic, Pari, Bellante, Messina, Lionetti. All.: Cioffi.

ARBITRO: Pashuku (Rinaldi, Daisuke).

AMMONITI: Silvestro, Nava, Palma.

ESPULSO: 11′ st Zamparo.

NOTE. Spettatori 1.425. Angoli 5-3.

Prezioso pareggio esterno per il Rimini di mister Renato Cioffi che, sia pure in inferiorità numerica per larga parte della ripresa, grazie a un grande cuore e tanta generosità torna con pieno merito a muovere la classifica. Il tecnico biancorosso, che deve fare i conti con le squalifiche di Candido e Van Ransbeeck e l’assenza dell’acciaccato Cozzari, disegna il consueto 3-5-2 schierando Scappi, Ferrani e Oliana a protezione di Scotti. Inedita linea mediana composta da Cigliano, Palma e Montanari, con Nava e Silvestro sulle corsie. Fronte d’attacco composto dal tandem Gerardi-Zamparo. Il primo sussulto dopo 3′ quando Gerardi, da posizione defilata, lascia partire una potente conclusione dallad distanza, Viscovo respinge. Al 17′ Palma, dalla bandierina, mette pesca sul secondo palo Ferrani, sulla grande incornata del capitano biancorosso Viscovo vola e si rifugia in angolo. Al 25′, dopo una bella azione manovrata, Zamparo appoggia per Palma che conclude da fuori, la palla termina di poco sul fondo. Due giri di lancette più tardi Parlati crossa al centro, la sfera colpisce la mano di Nava appostato a meno di mezzo metro di distanza, l’arbitro concede il penalty tra le vibranti proteste dei giocatori biancorossi. Dagli undici metri batte Barbuti, Scotti si distende e con un grande intervento spedisce in corner. È il secondo calcio di rigore consecutivo parato dall’estremo difensore. Al 43′ un cross di Cigliano, respinto dalla difesa, arriva sui piedi di Nava che tira di prima intenzione, la palla termina alta di un soffio. Un minuto più tardi Silvestro mette in mezzo dalla trequarti, il colpo di testa di Gerardi termina di poco a lato. È l’ultimo sussulto di una prima frazione ben giocata dai ragazzi di mister Cioffi, si va al riposo sullo 0-0. Dopo un avvio di ripresa combattuto, all’11’ il Rimini resta in interiorità numerica causa un rosso diretto sventolato a Zamparo entrato in contatto nei pressi del cerchio di centrocampo con Di Sabatino. Al 19′ Parlati lascia partire una conclusione dai venti metri, la palla si stampa sulla traversa. Il Fano preme ma il Rimini si difende con ordine sino alla fine, senza correre particolari pericoli. Finisce a reti bianche e i ragazzi di mister Cioffi vanno sotto la curva a raccogliere gli applausi dei propri supporter.

Ufficio stampa Rimini F. C.