MODENA-RIMINI 4-2

MODENA (3-4-2-1): Gagno; Ingegneri (20′ st Cargnelutti), Zaro, Perna; Laurenti, Pezzella (13′ st De Grazia), Boscolo Papo, Bearzotti; Sodinha (13′ Davì), Tulissi (13′ st Spagnoli), Ferrario (35′ st Rossetti). A disp.: Pacini, Narciso, Stefanelli, Rabiu, Mattioli, Duca, Varutti. All.: Zironelli.

RIMINI (3-5-2): Sala; Scappi (1′ st Finizio), Ferrani, Nava; Arlotti, Lionetti (1′ st Cigliano), Palma (30′ st Petrovic), Candido (1′ st Montanari), Silvestro; Gerardi, Zamparo (42′ st Van Ransbeeck). A disp.: Scotti, Santopadre, Picascia, Mancini, Oliana, Ventola, Messina. All.: Cioffi.

ARBITRO: Bordin di Bassano del Grappa (Cortinovis, Agostino).

RETI: 17′ pt Ferrario, 23′ pt Sodinha, 37′ pt e 2′ st Gerardi, 19′ e 39′ st De Grazia.

AMMONITI: Scappi, Tulissi, Perna.

ESPULSO: 41′ st Montanari.

NOTE: spettatori: 6.747. angoli 4-2.

Non è bastata una grande reazione e una prestazione grintosa al Rimini per tornare dal “Braglia” di Modena con un risultato positivo. Al termine di un match pirotecnico e combattuto, e dopo aver recuperato un doppio svantaggio, i ragazzi di mister Cioffi si sono dovuti arrendere alla distanza a una formazione gialloblù cinica e concreta. Nel giorno del debutto stagionale della maglia a scacchi il tecnico biancorosso conferma il collaudato 3-5-2 e fa esordire tra i pali Sala al posto di Scotti. Linea difensiva con Scappi, Ferrani e Nava mentre sulla mediana il trio composto da Lionetti, Palma e Candido, con il supporto di Arlotti e Silvestro sulle corsie esterne. Fronte di attacco affidato al tandem Gerardi-Zamparo. Il primo sussulto dopo 2′ quando Candido batte una punizione, dal versante sinistro, nei pressi del lato corto dell’area, Gagno è attento e blocca. Al 7′ Silvestro si inserisce sulla sinistra, supera Zaro e mette al centro per Candido che non trova il giusto impatto con la sfera. Al 17′ i canarini passano. Tulissi, dopo una respinta di Ferrani, reupera la sfera e serve Ferrario che con una potente conclusione non lascia scampo a Sala. Dopo 6 giri di lancette i gialloblù raddoppiano. Pezzella avanza palla al piede, poi serve sulla sinistra l’accorrente Sodinha che con un gran tiro insacca. Al 34′ Candido avanza palla al piede e con un sombrero serve in area Silvestro il cui colpo di testa è neutralizzato dall’estremo difensore. Al 37′ il Rimini accorcia le distanze con Gerardi che, da posizione centrale, raccoglie un bel cross dalla sinistra di Candido e con un rasoterra batte Gagno. E’ l’ultimo sussulto della prima frazione, si va al riposo sul 2-1 per i padroni di casa. Al rientro in campo mister Cioffi inserisce Montanari, Cigliano e Finizio e dopo soli 2′ i biancorossi trovano in pareggio. Punzione di Palma pennellata dalla trequarti, imperioso stacco di Gerardi la cui incornata supera Gagno. Al 9′ Pezzella, su calcio piazzato, pesca sul secondo palo Zaro che di testa impegna Sala. All’11 Arlotti è protagonista di un bel numero sulla sinistra, il suo diagonale viene bloccato dal portiere. Al 19′ canarini tornano in vantaggio con De Grazia la cui conclusione dalla distanza, complice una deviazione, beffa Sala. Al 31′ Arlotti serve Zamparo che di testa non inquadra il bersaglio. Al 39′ i padroni di casa calano il poker. E’ ancora De Grazia, con un gran diagonale dalla distanza, a trovare l’angolo alla sinistra di Sala. Tre minuti più tardi i biancorossi restano anche in inferiorità numerica per l’espulsione, per somma di ammonizioni, di Montanari. Al “Braglia” termina 4-2 per i canarini.

Ufficio stampa Rimini F. C.