RIMINI-GUBBIO, LA VIGILIA DI MISTER CIOFFI

Riprendere a fare punti. Questa la parola d’ordine in casa biancorossa dopo i due passi falsi consecutivi rimediati a Vicenza e Carpi, al termine di due prestazioni comunque differenti l’una dall’altra, in vista della sfida casalinga in programma domani con il Gubbio (fischio d’inizio ore 18.30). Così mister Renato Cioffi alla vigilia dell’impegno che, per certi versi, potrebbe essere considerato uno scontro diretto. “Se guardiamo la classifica è così, ma dato che siamo solo alla sesta di campionato definirlo in questo modo mi sembra un poco esagerato. Questo è un girone difficile e allo stesso tempo equilibrato, nel quale non esistono risultati scontati. Mai avrei pensato che una squadra come la Triestina potesse avere un punto meno di noi, ciò significa che i punti vanno cercati contro qualsiasi avversario, al di là del blasone o della forza dell’organico”. Di punti, invece, il Gubbio ne ha 3 e, proprio in virtù della suddetta considerazione, mister Cioffi invita a non sottovalutare l’avversario. “Hanno una rosa che non vale certo quanto raccolto sino a questo momento. Dispongono di giocatori importanti quali ad esempio Cesaretti, Sbaffo, l’ex Malaccari, Sorrentino o Manconi, elementi importanti per qualsiasi squadra. Stanno attraversando un momento di difficoltà ma è un avversario che merita rispetto”. L’obiettivo è comunque ben chiaro. “Veniamo da due sconfitte, dunque dobbiamo cominciare a fare punti perché diversamente diventa tutto più difficile. Saremo davanti al nostro pubblico, abbiamo la possibilità di sfruttare il fatto campo, per questo ce la giocheremo per portare a casa i tre punti che guardando la classifica, e tenendo conto di quali sono i nostri obiettivi, ci permetterebbero di fare un passo avanti importante in graduatoria. Ai ragazzi chiedo di scendere in campo con la giusta mentalità e di essere cattivi e determinati al punto giusto”.

Ufficio stampa Rimini F. C.