CARPI-RIMINI 2-1

CARPI (4-3-1-2):Nobile; Rossoni, Sabotic, Ligi, Lomolino; Saber (46′ st Simonetti), Pezzi (40′ st Boccaccini), Carta (29′ st Biasci); Maurizi (46′ st Fofana), Saric; Vano (46′ st Carletti). A disp.: Rossini, Sarzi Puttini, Varoli, Pellegrini, Van Der Heijden, Grieco, Zerbo. All.: Riolfo.

RIMINI (3-5-2): Scotti; Picascia, Scappi, Nava; Arlotti, Van Ransbeeck (26′ st Bellante), Candido (1′ st Zamparo), Palma, Silvestro (1′ st Lionetti); Ventola (1′ st Oliana), Gerardi (38′ st Petrovic). A disp.: Santopadre, Sala, Finizio, Cozzari, Ferrani, Cigliano, Montanari. All.: Cioffi.

ARBITRO: Repace di Perugia (Moro, Zampese).

RETI: 8′ pt Silvestro, 17′ pt Vano, 24′ pt Maurizi.

AMMONITI: Scotti, Silvestro, Ligi, Zamparo, Vano.

ESPULSO: 45′ st Bellante.

NOTE: spettatori 1.495. Angoli: 3-3.

Secondo passo falso stagionale per il Rimini che, dopo il ko di Vicenza, cade di misura nella tana del Carpi al termine di un match combattuto e ben giocato da entrambe le formazioni. Mister Cioffi disegna il tradizionale 3-5-2 con Picascia, Scappi e Nava a protezione di Scotti. Linea mediana con Van Ransbeeck, Candido e Palma, supportati da Arlotti e Silvestro sulle corsie esterne. Fronte d’attacco affidato al tandem Gerardi-Ventola. La prima emozione dopo nemmeno un giro di lancette quando il Rimini, al termine di un’azione manovrata, arriva al tiro con Arlotti, la conclusione del talento riminese termina di poco alta. All’8′ i ragazzi di mister Cioffi passano con Silvestro che, dopo una bella triangolazione con Van Ransbeeck, insacca con un preciso rasoterra. Al 10′ Lomolino mette al centro dalla trequarti per Vano, l’incornata dell’ariete di casa termina a lato. Sette minuti più tardi gli emiliani impattano. Carta mette in mezzo una punizone dalla sinistra, Ligi conclude a botta sicura ma Scotti respinge da campione, sul tap-in Vano insacca tra le proteste dei biancorossi che lamentano un tocco di mano dell’attaccante emiliano. Al 24′ la formazione di Riolfo mette la freccia. Sugli sviluppi di una rimessa laterale Carta ci prova dalla distanza, la palla deviata da Nava viene respinta da Scotti, Maurizi si avventa sul pallone e insacca a porta vuota. Al 39′ Vano colpisce di testa da buona posizione su un traversone dalla destra, l’estremo difensore biancorosso è reattivo e respinge di piede. Al 45′ Silvestro mette al centro dalla sinistra, bella incornata di Gerardi ma Nobile neutralizza. E’ l’ultima emozione del primo tempo, si va al riposo con gli emiliani avanti 2-1. Dopo 11′ minuti dalla ripresa delle ostilità Gerardi, da posizione defilata, lascia partire un gran destro sul secondo palo, la palla termina di poco a lato. Al 16′ Zamparo, lanciato in profondità, viene contrastatato in area da Carta e termina a terra, l’arbitro ammonisce l’attaccante biancorosso tra le proteste dei giocatori riminesi. Al 27′ Picascia dialoga con Bellante e crossa al centro, Gerardi taglia sul primo palo e incorna ma non inquadra il bersaglio. Al 33′ Vano raccoglie un cross dall’out mancino e colpisce di testa, Scotti si salva con l’aiuto del palo, poi Scappi spazza l’area anticipando gli avanti di casa. Al 39′ Bellante si inserisce bene sulla sinistra, entra in area e conclude ma Nobile è reattivo e blocca. Al 45′ Bellante entra deciso su Sabotic, l’arbitro estrae il rosso diretto. Rimini in dieci. Al 46′ Fofana ci prova dal limite, Biasci interviene in scivolata, la sfera colpisce il palo. Al 50′ Fofana conclude dalla distanza, il rasoterra termina a lato. E’ l’ultima emozione dell’incontro, al “Cabassi” termina 2-1 per il Carpi.

Ufficio stampa Rimini F. C.