VICENZA-RIMINI, LA VIGILIA DI MISTER CIOFFI

Seconda trasferta stagionale per il Rimini di mister Renato Cioffi, domani di scena nella tana dell’ostico Vicenza, una delle formazioni sulla carta più attrezzate del girone (si gioca al “Romeo Menti”, fischio d’inizio ore 17.30). Così il tecnico biancorosso alla vigilia del match. “Quella di domani sarà senza dubbio una sfida tosta. Affrontiamo un avversario importante, su un palcoscenico importante e davanti a un grande pubblico, basti pensare che i veneti hanno oltre 7mila abbonati. Allo stesso tempo si tratta di una sfida affascinante, credo queste componenti costituiscano uno stimolo in più per fare bene”. Il tecnico del Rimini focalizza la propria attenzione sull’avversario. “Il Vicenza dispone di un grande organico, una rosa costruita per puntare in alto. In ogni ruolo possiedono ricambi di primo livello, il loro ultimo acquisto è Rigoni, un ragazzo che ha disputato oltre 300 partite in Serie A e sono guidati da un tecnico come Di Carlo che non ha bisogno di presentazioni. Sarà importante aver voglia di fare, di lottare, proprio come accaduto con il Sudtirol o la Feralpi. Massimo rispetto per gli avversari, ma non dobbiamo temere nessuno perchè abbiamo dimostrato di potercela giocare con tutti. Se poi l’avversario sarà più bravo gli faremo i complimenti, ma non partiamo certo battuti e anche domani scenderemo in campo per fare la nostra partita”. L’essenziale, accanto all’atteggiamento, sarà il pensare e giocare da squadra. “In fase di non possesso dovremo essere bravi a difendere tutti insieme, ma lo stesso vale quando abbiamo la palla. Soffrire e stringere i denti quando la partita lo richiederà e fare le cose che sappiamo per mettere in difficoltà l’avversario, non siamo solo noi a dovere stare attenti o a doverci preoccupare, la medesima cosa vale anche per chi affronta il Rimini”. In previsione del fitto calendario di impegni che attendono i biancorossi nelle prossime settimane, mister Cioffi lancia un appello ai propri ragazzi. “Da domani alla fine del mese scenderemo in campo 4 volte, dunque ci sarà bisogno dell’apporto di tutti. Teniamo in considerazione ogni giocatore e ciascuno avrà la possibilità di mettersi in mostra. Mi auguro, come accaduto sino a questo momento, ciascuno la colga e si faccia trovare pronto quando verrà chiamato in causa”.

Ufficio stampa Rimini F. C.