RIMINI-CESENA 1-2, TABELLINO E CRONACA

RIMINI (3-5-2): Scotti; Boccaccini (34′ st Silvestro), Scappi, Nava V.; Mancini (35′ pt Petrovic), Candido, Palma, Van Ransbeeck (34′ st Cigliano), Picascia; Zamparo, Arlotti (1′ st Bellante). A disp.: Santopadre, Nava G., Magi, Angelini, Pari, Santarini. All.: Cioffi.

CESENA (3-4-3): Agliardi; Ricci (22′ st Maddaloni), Brignani, Sabato; Franchini (22′ st Cappellini), De Feudis (9′ st Rosaia), Valencia, Valeri (9′ st Borello); Cortesi, Butic (22′ st Sarao), Russini. A disp.: Olivieri, Maddaloni, Brunetti, Campagna, El Bouhali, Zammarchi, Pantaleoni, Bernardi. All.: Modesto.
ARBITRO: Zucchetti di Foligno (Bianchini e D’Angelo di Perugia).

RETI: 4′ pt Butic, 18′ pt De Feudis, 41′ st Petrovic.

AMMONITI: Mancini, Van Ransbeeck, Butic, Valencia, Borello, Russini.

NOTE: spettatori 3.633, angoli 3-3.

Derby amaro per il Rimini di mister Renato Cioffi, nella prima sfida ufficiale della stagione valida per la 1a giornata della fase eliminatoria della Coppa Italia di Serie C, sconfitto di misura al “Romeo Neri” dal Cesena. L’atteso incontro, le due formazioni non si trovavano di fronte da 11 anni, si è giocato davanti a una degna cornice di pubblico. Match subito in salita per i biancorossi, già sotto dopo 4′ in virtù della rete di Butic, abile a sfruttare un rinvio corto di Scotti e a insaccare nell’angolino. Al 18′ gli ospiti trovano anche il raddoppio con una conclusione di De Feudis che supera l’estremo difensore biancorosso. I ragazzi di Cioffi, più indietro a livello di condizione e ritmo partita rispetto ai bianconeri, provano a reagire e un giro di lancette più tardi si rendono pericolosi con Picascia, che raccoglie un traversone di Mancini e conclude, costringendo l’ex Agliardi alla respinta di piede. Al 24′ Zamparo, dopo un bel numero sull’out mancino, viene chiuso in corner da Agliardi. Sul tramonto della prima frazione, al 43′, episodio dubbio nell’area di rigore bianconera con Arlotti che viene contrastato alle spalle da Ricci ma l’arbitro lascia correre. Dopo un minuto di recupero si va al riposo con il Cesena avanti 2-0. Dopo 3′ dalla ripresa delle ostilità bella verticalizzazione di Scappi per Petrovic che conclude a incrociare ma non trova il bersaglio. Al quarto d’ora Russini raccoglie un cross dalla destra e conclude da centro area, la sfera termina alta. Quattro giri di lancette più tardi Bellante va via bene sulla sinistra e lascia partire un tiro-cross che termina a lato di un soffio. Al 36′ Russini punta la difesa biancorossa sul versante mancino, salta anche Scotti ma viene fermato dal provvidenziale intervento di Scappi che salva sulla linea. Tre minuti più tardi Borello ci prova da distanza ravvicinata ma Scotti si oppone respingendo la conclusione. Al 41′ il Rimini accorcia le distanze grazie a Petrovic che con una grande girata al volo non lascia scampo ad Agliardi. Al terzo minuto di recupero i ragazzi di mister Cioffi vanno vicini al pareggio. Palma mette al centro una bella palla ma né Candido né Zamparo riescono ad arrivare sulla sfera. E’ l’ultimo sussulto del match, al “Romeo Neri” finisce 2-1 per il Cesena.

Ufficio stampa Rimini F. C.