RIMINI-SAMBENEDETTESE, LA VIGILIA DI MISTER PETRONE

“Dobbiamo dimostrare di valere e di meritarci la categoria”. E’ l’essenza del pensiero di mister Mario Petrone alla vigilia del fondamentale impegno casalingo con la Sambenedettese (fischio d’inizio ore 20.30). “Non è una gara qualunque, è la partita delle partite, una sfida da affrontare con orgoglio, dal punto di vista motivazionale con lo spirito di chi si sta giocando l’ultima possibilità. Domani ci giochiamo moltissimo del nostro futuro, i ragazzi devono essere consapevoli che ora sono gare da dentro o fuori”. Il tecnico biancorosso rafforza il concetto. “Dobbiamo giocare con il cervello, con il cuore, mettendo in campo tutte le energie e tutte le forze che abbiamo dentro. Sarà fondamentale anche l’aiuto del pubblico che mi auguro ci sosterrà con calore anche nei momenti di difficoltà della partita, non dimentichiamo che affrontiamo un avversario in lotta per un posto play-off e che dunque non verrà certo qui per fare una scampagnata”. Inevitabile una battuta sul ko rimediato domenica a Monza. “Avevo detto non ci saremmo dovuti fidare del fatto che i brianzoli fossero reduci da due sconfitte ma noi abbiamo sbagliato l’approccio alla gara. Non ci possiamo più permettere atteggiamenti di questo tipo perchè il tempo è finito”. Mister Petrone non fa tabelle salvezza. “Il trend delle ultime giornate per le ultime 7-8 della classifica è anomalo, poi ci sono ancora diversi scontri diretti. Noi siamo ultimi e dobbiamo solo pensare a vincere, a cominciare dalla partita con la Sambenedettese”. L’ultimo pensiero riguarda quanto dichiarato in settimana dal presidente Giorgio Grassi, ossia che il Rimini del futuro ripartirà da mister Petrone. “Il presidente ha le idee e la progettualità per fare calcio in maniera seria e duratura, per far restare il Rimini nel calcio professionistico per lungo tempo. La mia disponibilità l’ho data proprio per questo, non sono venuto per 6 partite ma ho detto sì al progetto. Le sue parole mi fanno molto piacere ma non sono sorpreso, è la base di quanto ci siamo detti. Per questo dobbiamo fare di tutto per centrare la salvezza e per dimostrare al presidente di valere questa categoria”.

Ufficio stampa Rimini F. C.