VIS PESARO-RIMINI, LA VIGILIA DI MISTER CIOFFI

Secondo impegno ufficiale della stagione per il Rimini di mister Renato Cioffi che, dopo l’atteso derby di due settimane fa con il Cesena, domani sera sarà impegnato in un’altra sfida molto sentita, anche questa di Coppa Italia, al “Benelli” di Pesaro (fischio d’inizio ore 20.30). Anche se ai fini della qualificazione la gara è ininfluente, alla viglia il tecnico biancorosso mostra di tenere molto alla sfida, per svariati motivi. “Non possiamo considerarla alla stregua di un’amichevole perché sappiamo quanto i nostri tifosi tengano a questo confronto. Oltre a questo è un match che sarà utile anche per vedere i progressi del gruppo in vista del campionato e per sperimentare qualcosa di differente rispetto a quello che abbiamo provato sino a questo momento. Non siamo ancora al cento per cento ma sono fiducioso, dai ragazzi mi aspetto una partita gagliarda”. Benché sulla carta potrebbe essere una sorta di antipasto del campionato, uno scontro tra due formazioni che si devono salvare, mister Cioffi analizza la situazione da un’altra prospettiva. “Il nostro obiettivo minimo è senza dubbio quello della salvezza, migliorando quanto fatto lo scorso anno, dunque una salvezza tranquilla. Ma sarà il campionato a dire cosa potremo fare. Il Trapani, solo per fare un esempio, nella scorsa stagione è partito tra mille difficoltà e poi, grazie anche a un gruppo coeso, sappiamo tutti dove è arrivato. Questo per dire che nel calcio non c’è nulla di precluso, se c’è spirito di sacrifico, voglia di lottare, se ci sono testa e cuore si possono ottenere risultati importanti. Non sappiamo dove arriveremo, sicuramente non partiamo battuti contro nessuno”. L’ultima battuta riguarda le voci legate al futuro della società. “Non mi toccano. Il presidente Grassi è venuto oggi a parlare con la squadra, a spronarla, e ha parlato con me e con il diesse D’Agnelli di futuro. Noi siamo dei professionisti e dobbiamo pensare a lavorare. Il nostro gruppo è forte e coeso, perché ha già acquisito la mia mentalità, il resto sono chiacchiere”.

Ufficio stampa Rimini F. C.