VIS PESARO-RIMINI 0-0

VIS PESARO (3-5-2): Tomei; Pastor (32′ st Rocchi), Briganti, Gennari; Petrucci, Paoli, Botta (32′ st Tessiore), Lazzari (18′ st Gaiola), Testoni (32′ st Rizzato); Olcese, Voltan (26′ st Guidone). A disp.: Bianchini, Rossoni, Romei, Medved, Buonocunto, Gabbani, Hadziosmanovic. All.: Colucci.
RIMINI (3-5-2): Scotti; Venturini, Ferrani, Nava V. (39′ st Petti); Bandini, Montanari, Palma, Variola (19′ st Badjie), Guiebre; Candido (19′ st Volpe), Piccioni. A disp.: Nava G., De Angelis, Alimi, Buonaventura, Cicarevic, Viti, Palumbo, Kalombo. All.: Petrone.
ARBITRO: Marcerano di Genova.
AMMONITI: Lazzari, Montanari, Gennari, Ferrani, Guiebre, Gaiola, Piccioni.
NOTE: angoli: 3-6.

Finisce a reti bianche l’atteso derby del “Benelli” tra la Vis Pesaro e il Rimini di mister Mario Petrone. Il tecnico biancorosso disegna un 3-5-2 con il trio Venturini-Ferrani-Valerio Nava a protezione di Scotti. Sulla mediana, a fianco del play Palma, il tandem Montanari-Variola con Bandini e Guiebre sulle corsie. Fronte offensivo affidato a Piccioni, supportato da Candido. Sotto una pioggia battente il primo sussulto dopo 18′ quando Gennari avanza sulla trequarti e conclude, Scotti si distende e respinge, sulla sfera si avventa Petrucci che da ottima posizione spara sull’esterno della rete. Al 26′ Bandini pesca Piccioni, scattato sul filo del fuorigioco, l’attaccante controlla e lascia partire un gran destro che scheggia la traversa. Al 39′ Lazzari ci prova su punizione, la sfera supera la barriera ma trova pronto Scotti che blocca con sicurezza. Allo scadere del tempo regolamentare Candido, direttamente dalla bandierina, costringe il portiere Tomei a smanacciare salvando la propria porta. È l’ultima emozione del primo tempo, si va al riposo sullo 0-0. Il primo sussulto della ripresa dopo 14′ quando Candido ruba palla sulla trequarti a Pastor e prova a sorprendere con un pallonetto l’estremo difensore, la sfera colpisce il legno e termina sul fondo. La sfida, molto combattuta ma priva di grandi occasioni da rete, scivola via sino al 42′ quando Petrucci mette al centro dalla destra, la girata di testa di Guidone termina a lato. È l’ultima emozione della sfida. Con questo pareggio la Vis raggiunge la salvezza matematica, il Rimini sale a quota 38. Decisiva per i ragazzi di mister Petrone la sfida in programma domenica, al “Romeo Neri”, con il Renate.

Ufficio stampa Rimini F. C.