RIMINI-GUBBIO 1-1

RIMINI (3-5-2): Nava G.; Venturini, Ferrani, Petti (27′ st Bandini); Nava V. (27′ st Variola), Alimi, Palma (7′ st Candido), Montanari, Guibre; Piccioni (7′ st Buonaventura), Arlotti (35′ st Cicarevic). A disp.: Scotti, Brighi, Viti, Marchetti, Pierfederici. All.: Martini.

GUBBIO (4-2-3-1): Marchegiani; Tofanari, Espechè, Maini, Lo Porto; Malaccari, Davì; De Silvestro, Casiraghi, Cattaneo (27′ st Tavernelli); Chinellato. A disp.: Battaiola, Benedetti, Ferretti, Schiroli, Ricci, Battista, Plescia, Campagnacci. All.: Galderisi.

ARBITRO: Marotta di Sapri (Ceolin, Piedipalumbo).

RETI: 37′ st Malaccari, 39′ st Buonaventura.

AMMONITI: Malaccari, Tofanari, Arlotti, Buonaventura, Nava V.

NOTE: spettatori 2.106 (abbonati 1.261, paganti 845). Angoli 5-5.

Pareggio prezioso per il Rimini di mister Marco Martini che al “Romeo Neri” impatta 1-1 con il Gubbio, nello scontro  salvezza della 10ª di ritorno. Il tecnico biancorosso si affida al tradizionale 3-5-2, con Venturini, Ferrani e Petti a protezione della porta difesa da Giacomo Nava. Linea mediana con Alimi, Palma e Montanari, supportati da Valerio Nava e Guiebre sulle corsie. Sul fronte offensivo il tandem Piccioni-Arlotti. La prima emozione dopo nemmeno 2′ quando Palma riceve palla sulla trequarti e, di prima intenzione, lascia partire una conclusione insidiosa che costringe Marchegiani a volare e a rifugiarsi in corner. Al 10′, al termine di un’azione prolungata, Piccioni riceve la sfera in area e da posizione defilata lascia partire un sinistro a incorciare, Marchegiani è attento e blocca. Al 16′ Casiraghi si invola sulla destra e serve al centro un pallone invitante per De Silvestro che, da posizione invitante, calcia a lato. Due giri di lancette più tardi Maini lascia partire una gran conclusione dalla distanza, la sfera termina di poco alta sopra l’incrocio dei pali. Al 42′ Malaccari riceve palla in area e sul contrasto di Guiebre termina a terra, l’arbitro lascia correre tra le proteste ospiti. Si va al riposo sul risultato di 0-0. All’11 il neoentrato Buonaventura dribbla un avversario, entra in area e conclude ma Tofanari con il corpo manda in angolo. Al 17′ Arlotti mette al centro dalla destra per Buonaventura, la grande incornata dell’attaccante si stampa sul palo alla destra di Marchegiani. Al 33′ Casiraghi riceve palla sulla sinistra e prova il rasoterra, Nava è attento e blocca a terra. La sfida, combattuta e giocata a buoni ritmi da entrambe le formazioni, si infiamma nel finale. Al 37′ il Gubbio passa grazie all’ex biancorosso Malaccari che con una precisa conclusione supera Nava. Due giri di lancette più tardi il Rimini raddrizza il risultato grazie a Buonaventura che, assistito da Cicarevic, batte Marchegiani sul secondo palo. E’ il secondo centro stagionale per il bomber di Pordenone. E’ l’ultima emozione della gara, al “Neri” termina 1-1. Con questo punto i ragazzi di mister Martini salgono in classifica a quota 32.

Ufficio stampa Rimini F. C.