PORDENONE-RIMINI, LA VIGILIA DI MISTER MARTINI

Dopo il pareggio casalingo conquistato martedì, nel turno infrasettimanale con il Vicenza, domani il Rimini di mister Marco Martini è atteso dalla delicata trasferta sul campo della capolista Pordenone (fischio d’inizio ore 14.30). Nonostante l’alto coefficiente di difficoltà dell’impegno alla vigilia il tecnico biancorosso si mostra sereno e determinato. “Affrontiamo la prima della classe, una formazione reduce da 11 risultati utili consecutivi. Una squadra che ha conquistato 23 punti in casa e altrettanti lontano dalle mura amiche, numeri che parlano chiaro e indicano come si tratti di un avversario quadrato e dotato di una identità ben precisa. E’ però la classica sfida che per certi versi si prepara da sola, dal canto nostro scenderemo in campo per fare la nostra partita e cercare di portare a casa un risultato positivo. In questi giorni abbiamo lavorato nel migliore dei modi per farci trovare pronti”. Mister Martini indica la strada al “suo” Rimini. “Non ho la presunzione di definirlo il mio Rimini, vorrei più che altro fosse il nostro. Il mio compito è quello di mettere nelle condizioni i ragazzi di rendere al massimo, di cercare di fare la partita, di saper soffrire e di concretizzare al meglio le occasioni che durante il match i nostri avversari ci concederanno. In particolare domani dovremo essere bravi a chiudere gli spazi e a sfruttare quelli che si apriranno. In questo modo avremo la possibilità di metterli in difficoltà”. La parola d’ordine è solo una: muovere la classifica, anche lontano dalle mura amiche. “In questo momento ho un solo obiettivo, anche a costo di non essere simpatico o bello, quello di badare al sodo. Abbiamo bisogno di tirarci fuori da questa situazione, dunque di fare risultati e portare a casa punti”. L’ultima battuta riguarda gli ultimi giorni di mercato. “Un allenatore deve pensare al campo, a maggior ragione quando ha la responsabilità della squadra da pochi giorni, dunque faccio fatica ad esprimermi in questo senso. Posso solo dire che se la società ritiene ci siano le condizioni per migliorare la rosa attuale ben vengano. Diversamente nessun problema, ho la massima fiducia nei ragazzi che ho a disposizione”.

Ufficio stampa Rimini F. C.