TRIESTINA-RIMINI 2-0

TRIESTINA (4-3-3): Boccanera; Formiconi (1′ st Libutti), Codromaz, Malomo, Sabatino; Maracchi, Coletti, Beccaro (36′ st Steffè); Petrella (25′ st Mensah), Granoche (46′ st Costantino), Procaccio (36′ st Hidalgo). A disp.: Valentini, Bariti, Pedrazzini, Ghiglia, Bolis, Gozzerini, Coltro. All.: Pavanel.

RIMINI (4-3-3): Nava G.; Nava V., Marchetti, Ferrani, Petti (25′ st Montanari); Palma, Alimi (31′ st Cicarevic), Candido (19′ st Guiebre); Simoncelli, Piccioni, Arlotti (19′ st Volpe). A disp.: De Angelis, Brighi, Venturini, Variola, Viti. All.: Acori.

ARBITRO: Curti di Milano (Bertelli, De Ambrosis).

RETI: 12′ pt Maracchi, 18′ st Petrella.

AMMONITI: Petti, Ferrani.

NOTE: angoli 8-4.

Nulla da fare per il Rimini di mister Leo Acori che, nonostante una prestazione senza dubbio convincente, deve arrendersi alla Triestina, seconda forza del campionato. Al “Nereo Rocco” il tecnico biancorosso diesgna un 4-3-3 gettando nella mischia dal primo minuto i tre nuovi rinforzi. Al centro della difesa il tandem Ferrani-Marchetti, con Petti sull’out mancino e Valerio Nava al debutto sulla corsia opposta. Sulla mediana il trio composto dall’ex Giana Palma, Alimi e Candido mentre in avanti, a supporto del neo-biancorosso Piccioni la rapidità di Simoncelli e Arlotti. Il primo sussulto dopo 4′ quando Simoncelli ruba a palla a Malomo in area e conclude, Boccanera è attento e neutralizza. Al 12′ gli alabardati passano. Formiconi scodella al centro, la palla respinta da Marchetti arriva sui piedi di Maracchi che conclude di prima intenzione pescando l’angolo alla destra di Nava. Al 26′ Candido mette al centro dalla bandierina, inserimento di Ferrani la cui incornata termina a lato di un soffio. Al 2′ dei due minuti di recupero Petrella ci prova dal vertice destro dell’area, la sua conclusione è bloccata da Nava. Si va al riposo con gli alabardati avanti 1-0. Dopo 6′ dalla ripresa delle ostilità Palma riceve palla da Simoncelli, il suo tiro-cross attraversa tutto lo specchio della porta e, nonostante il tentativo di intervento da parte di Arlotti, termina sul fondo. Al 14′ Simoncelli pesca al centro dell’area Piccioni, la girata in acrobazia dell’attaccante termina sul fondo. Quattro giri di lancette più tardi i padroni di casa raddoppiano. Sugli sviluppi di un’azione dal versante sinistro, la palla arriva a Granoche, spizzata per l’inserimento di Petrella che con un tocco morbido insacca. Al 27′ Palma riceve palla da Simoncelli sulla trequarti e conclude ma non inquadra il bersaglio. Dopo 4′ di recupero termina 2-0 per la Triestina. In classifica i ragazzi di mister Acori restano fermi a quota 22 ma la prova volenterosa e propositiva fornita al “Nereo Rocco” dimostra come la squadra sia viva. Martedì al “Romeo Neri” arriva il Vicenza.

Ufficio stampa Rimini F. C.