RIMINI-VIS PESARO, LA VIGILIA DI MISTER ACORI

Vigilia di derby in casa biancorossa, domani al “Romeo Neri” sarà Rimini-Vis Pesaro (fischio d’inizio ore 14.30), una sfida che in campionato manca da qualcosa come 13 anni. Così mister Leo Acori al termine dell’allenamento di rifinitura. “E’ un derby molto sentito, in città sento saranno in tanti a venire allo stadio, dunque noi faremo il possibile affinchè sia una bella giornata e per fare un bel regalo ai nostri tifosi. Per noi è una gara molto importante contro una formazione che sta facendo molto bene”. Il condottiero di Tordandrea presenta così l’avversario. “Il Pesaro è una squadra veloce davanti, dove possiede elementi di grande qualità come Olcese e Diop. E’ un avversario che pratica un buon calcio, normalmente si schiera con un 3-4-3 ed è una formazione allenata da un tecnico molto preparato come Colucci, un allenatore che anche a Pordenone ha fatto grandi cose”. Nonostante il ko rimediato nell’ultima uscita al “Riviera delle Palme” il morale è alto. “La squadra sta bene, siamo pronti. A San Benedetto ho visto un Rimini in crescita, abbiamo mostrato personalità e cercato di giocare la palla. Abbiamo perso per un episodio, una situazione nella quale avremmo dovuto essere più pronti ma la squadra ha disputato una prestazione positiva”. Quella con la Vis sarà la prima sfida di un trittico ravvicinato che porterà il campionato alla lunga sosta (il Rimini tornerà in campo sabato 19 gennaio, a Trieste). “Sono abituato a pensare a un impegno per volta, dunque alla gara più vicina che è quella di domani con il Pesaro. Un appuntamento molto importante per tanti motivi, non ultimo per il fatto che ci può dare grande autostima, i ragazzi devono essere maggiormente convinti dei propri mezzi. In casa stiamo facendo molto bene e dobbiamo continuare così, fuori casa dobbiamo sicuramente migliorare. A San Benedetto si sono visti passi avanti ma non basta, dobbiamo fare meglio e portare a casa punti”.

Ufficio stampa Rimini F. C.