SAMBENEDETTESE-RIMINI, LA VIGILIA DI MISTER ACORI

Dare continuità ai due successi casalinghi consecutivi su Albinoleffe e Monza e centrare un risultato importante anche lontano dalle mura amiche. Questo l’imperativo in casa Rimini, domani di scena nella tana dell’ostica Sambenedettese (fischio d’inizio ore 18.30). Così mister Leo Acori alla vigilia del match. “In casa siamo tra le migliori e dal mio avvento, al ‘Neri’, abbiamo ottenuto quattro vittorie e un pareggio su cinque incontri disputati. E’ arrivato il momento di raccogliere punti anche in trasferta”. Cosa è dunque mancato sino a questo momento lontano dal fortino di piazzale del Popolo? “Abbiamo faticato a reagire, forse ci è mancata un poco di personalità. La squadra però sta crescendo, i ragazzi si aiutano nei momenti di difficoltà. Dobbiamo ancora migliorare, anche sotto l’aspetto del gioco, ma la strada intrapresa è quella giusta. Ora dobbiamo fare risultato anche in trasferta, scendendo in campo con l’atteggiamento giusto e la necessaria concentrazione, giocare al massimo come in casa per tutti e 95 i minuti”. Sulla strada dei biancorossi l’ambiziosa Sambenedettese e il “Riviera delle Palme” come teatro dell’evento. “Giocare in uno stadio del genere e davanti a un pubblico così importante credo sia una bella soddisfazione per un calciatore, sono certo costituisca uno stimolo in più per fare bene. La Samb nelle ultime quattro partite ha raccolto otto punti, ha giocatori di grande qualità in tutti i reparti ed è allenata da un ottimo tecnico come mister Roselli. Andremo a far loro visita con grande rispetto ma per giocarcela, a viso aperto. Se vogliamo disputare un bel campionato dobbiamo necessariamente fare punti anche lontano dal ‘Neri’”.

Ufficio stampa Rimini F. C.