FANO-RIMINI 1-0

FANO (5-3-2): Voltolini; Vitturini, Sosa, Celli, Magli, Diallo (42′ st Konate); Selasi, Lazzari, Lulli; Ferrante, Filippini. A disp.: Sarrm Maloku,  Tascone, Fioretti, Mancini, Camilloni, Ndiaye, Scimia, Cernaz, Morselli, Setola. All.: Epifani.

RIMINI (4-2-3-1): Scotti; Venturini (31′ st Bandini), Brighi, Ferrani, Petti; Montanari, Danso (30′ pt Variola, 40′ st Cicarevic); Simoncelli (31′ st Badjie), Candido, Guiebre (31′ st Buonaventura); Volpe. A disp.: Nava, Alimi, Arlotti, Viti, Marchetti, Cecconi, Cavallari. All.: Acori.

ARBITRO: Natilla di Molfetta (Di Monte, Khaled).

RETE: 18′ st Celli.

AMMONITI: Lazzari, Ferrani, Ndiaje, Lulli, Guiebre.

NOTE: Angoli 7-1.

Si ferma a tre la striscia positiva del Rimini di mister Leo Acori, sconfitto di misura nella tana del Fano. Il tecnico biancorosso disegna il tradizionale 4-2-3-1 con la novità, rispetto al vittorioso match con la Virtus Verona, del ritorno di Volpe dal primo minuto quale terminale offensivo. La prima emozione al 15′ quando Vitturini mette in mezzo dalla destra, sfera a Lulli che ci prova dal limite ma spedisce a lato. Al 24′ Lazzari pennella alla perfezione dalla bandierina, Sosa stacca da ottima posizione e capitan Scotti si supera chiudendo la saracinesca. Al 26′ Guiebre riceve palla sul versante sinistro e lascia partire un diagonale improvviso sul secondo palo, palla di poco a lato. Al 31′ il solito Lazzari mette al centro una punizione molto tagliata, Sosa si avvita e incorna chiamando ancora una volta Scotti alla risposta da campione. Al 36′ Candido, su punizione da posizione molto defilata, lascia partire una parabola insidiosa con la palla che colpisce la parte alta della traverssa. Tre giri di lancette più tardi Simoncelli mette al centro un bel pallone per Volpe che manca di un soffio l’impatto con la sfera. Allo scadere Vitturini lascia partire un tiro-cross che viene deviato da Brighi, la palla termina di poco a lato. Si va al riposo sullo 0-0. Dopo 8′ dalla ripresa delle ostilità Guiebre lascia partire un gran sinistro dai venticinque metri ma non inquadra il bersaglio. Sul capovolgmento di fronte Ferrante ci prova da fuori, la sfera intercettata da Brighi si impenna costringendo Scotti in angolo grazie a un nuovo grande intervento. Al 12′ Petti pesca Candido in area, il fantasista brianzolo appostato sul primo palo prova l’incornata ma la palla termina di poco a lato. Al 18′ il Fano passa. Lazzari mette al centro la solita punizione tagliata, Vitturini incorna ma Scotti respinge, la sfera arriva sui piedi di Celli che non sbaglia il tap-in. Al 31′ Lazzari ci prova direttamente da calcio piazzato nei pressi della bandierina, Scotti fa buona guardia e si rifugia in angolo. E’ ultimo sussulto del match, nonostante gli sforzi dei biancorossi la difesa granata regge. Martedì i biancorossi saranno di scena al “Liberati” di Terni, nel recupero della prima giornata di campionato.

Ufficio stampa Rimini F. C.