RIMINI-VIRTUS VERONA, LA VIGILIA DI MISTER ACORI

Dopo il prezioso pareggio conquistato nella tana del Ravenna, domani il Rimini di mister Leo Acori ospiterà la Virtus Verona (fischio d’inizio ore 14.30), compagine che al momento ha lo stesso obiettivo dei biancorossi: allontanarsi dalla zona calda della graduatoria. Così il tecnico alla vigilia dell’impegno. “Sarà la prima di una lunga serie di scontri diretti, una gara difficile perchè affrontiamo una squadra come noi in salute, un avversario reduce da una bella vittoria casalinga a spese del Teramo. Dovremo fare molta attenzione, giocare con grande generosità cercando di metterli in difficoltà sia con le giocate dei singoli che, naturalmente, con quelle di squadra”. Una sfida nella quale sarà naturalmente il Rimini a dover fare la partita. “Per la verità è quello che cerchiamo di fare sempre, ogni gara la prepariamo per giocarla a viso aperto. Qualche volta, specie con le grandi squadre, può capitare di essere costretti a stare un poco più sulla difensiva, ma con la stessa capolista Fermana abbiamo cercato di proporre il nostro gioco senza chiuderci”. Per il tecnico biancorosso una sfida tutta da giocare, come ormai da tradizione in questo campionato. “La classifica è molto corta sia dietro che per le posizioni che sarebbe meraviglioso potere occupare, la zona play-off. Noi dobbiamo pensare a ogni singolo impegno, consapevoli del fatto che tutte le sfide sono difficili, che questo è un girone molto impegnativo con tante squadre attrezzate. Domani dovremo essere particolarmente attenti, concentrati, cercando di riproporre per tutti i 90′ ciò che abbiamo fatto vedere nel secondo tempo a Ravenna. La squadra fisicamente sta molto bene, dunque proveremo a tenere i ritmi alti e a metterli in difficoltà con la nostra velocità”. Capitolo mercato di gennaio, argomento sul quale il condottiero di Tordandrea ha un’idea molto precisa. “Non ci penso, ora sono concentrato esclusivamente sulla sfida di domani e su tutti gli impegni che ci aspettano nel mese di dicembre. Al mercato penserà la società, io ho fiducia in questo gruppo e devo cercare di farlo crescere con il lavoro. Poi vedremo dove sarà possibile arrivare”. L’ultimo pensiero mister Acori lo riserva ai supporter biancorossi. “Domenica scorsa, a Ravenna, erano in tanti e ci hanno dato davvero una grossa mano. Vogliamo che i tifosi tornino a essere innamorati di questa squadra, noi dobbiamo fare il nostro, dare il massimo per tirarli dalla nostra parte. Solo creando questo tipo di sinergia sarà possibile ambire a traguardi importanti”.

Ufficio stampa Rimini F. C.