RIMINI-TERAMO 1-1

RIMINI (3-4-1-2): Scotti; Brighi, Ferrani (33′ st Venturini), Petti; Simoncelli (8′ st Buonaventura), Montanari (8′ st Alimi), Variola, Guiebre; Arlotti; Volpe (33′ st Cecconi), Cicarevic (25′ st Candido). A disp.: Nava, Busce’, Danso, Bandini, Cavallari, Battistini, Badje. All.: Righetti.

TERAMO (3-5-2): Lewsandoski; Piacentini, Speranza, Altobelli; Ventola, Spighi (35′ st Zenuni), Ranieri (42′ st De Grazia), Proietti, Mastrilli; Barbuti (21′ st Bacio Terracino), Di Renzo. A disp.: Pacini, Fiordaliso, Vitale, Fratangelo, Piccioni, Zecca, Cappa, Persia. All.: Zichella.

ARBITRO: Miele di Nola (Bocca, Fine).

RETI: 9′ pt Ranieri, 47′ st Venturini.

AMMONITI: Ventola, Volpe, Cicarevic, Petti. Mastrilli, Lewandoski

ESPULSO: 46′ st Proietti.

NOTE: Angoli: 5-3. Spettatori: 2711 (abbonati 1.261, paganti 1.450).

Meritato pareggio in rimonta per il Rimini di mister Luca Righetti che, al “Romeo Neri”, ha impattato 1-1 contro l’ostico Teramo al termine di un confronto molto combattuto. Il tecnico biancorosso disegna il tradizionale 3-4-1-2, inserendo dal primo minuto Brighi in difesa, Variola a far coppia con Montanari al centro della mediana e Cicarevic come partner di attacco di Volpe. Il primo sussulto del match al 6′ quando proprio Volpe mette al centro per Arlotti, il talento riminese prova a liberarsi ma al momento della conclusione viene a contatto in area con un avversario e finisce a terra, l’arbitro lascia correre. Al 9′ gli ospiti passano con Ranieri che riceve palla al limite e con una precisa conclusione a fil di palo insacca. Al 21′ Petti pesca in profondità Cicarevic, il montenegrino supera il portiere con un pallonetto, provvidenziale è l’intervento di Piacentini che salva in angolo. Il Rimini insiste e tre minuti più tardi lo stesso Cicarevic lascia partire una conclusione insidiosa dai venti metri, il portiere neutralizza. Al 26′ Guiebre riceve palla sulla corsia mancina, il sinistro sul secondo palo del numero 11 biancorosso termina a lato di un soffio. Al 36′ Spighi punta la porta per vie centrali e conclude ma la sfera, deviata da un difensore, finisce in angolo. Sugli sviluppi del corner Mastrilli mette al centro per Barbuti che incorna in rete, l’attaccante però in posizione irregolare e il gol viene annullato. Si va al riposo con gli abruzzesi avanti 1-0. Nella ripresa il Rimini riparte a testa bassa alla ricerca del pareggio, il match è combattuto e giocato a buoni ritmi ma privo di significative occasioni da rete. Il primo vero sussulto al 26′ quando Candido mette al centro da calcio piazzato sulla trequarti, Alimi sfiora di testa e la palla termina sul fondo. Tre giri di lancette più tardi Buonaventura, dalla sinistra, mette al centro un rasoterra insidioso, il portiere respinge ma nessun biancorosso riesce ad arrivare in tempo sulla palla. Al 47′ Candido mette in mezzo su calcio piazzato, gran colpo di testa di Cecconi che costringe Lewandoski a superarsi spedendo in corner. Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina calciato da Candido, la palla arriva a Venturini che di testa insacca il gol del meritato pareggio. Al “Romeo Neri” finisce 1-1. I biancorossi, ancora imbattuti, salgono a quota 7 in graduatoria e con una gara da recuperare.

Ufficio stampa Rimini F. C.