VICENZA-RIMINI, LA VIGILIA DI MISTER RIGHETTI

Primo turno infrasettimanale e prima trasferta della stagione, dopo il rinvio del match di Terni, per il Rimini di mister Luca Righetti reduce dal meritato successo casalingo sulla Triestina e domani di scena al “Menti” di Vicenza (fischio d’inizio ore 18.30). Così il tecnico biancorosso alla vigilia della sfida. “La squadra sta bene, i ragazzi hanno già smaltito la fatica della gara di sabato e siamo pronti per affrontare un’altra big del campionato. Giocheremo su un palcoscenico importante, davanti a un grande pubblico, ma andremo là per fare la nostra partita. Pur sapendo che ci misureremo con una squadra costruita per vincere cercheremo di essere aggressivi, di giocare alti, di sfruttare le nostre caratteristiche per metterli in difficoltà”. Un Rimini che, dunque, non cambierà di una virgola il proprio modo di essere. “L’atteggiamento sarà il medesimo, scenderemo in campo senza fare calcoli cercando di tenere il ritmo alto finché ne abbiamo. Le nostre caratteristiche sono queste. Siamo all’inizio del cammino e curiosi di misurarci con un’altra gara vera, speriamo di ripetere quanto di buono fatto vedere nella prima uscita”. Il condottiero della maglia a scacchi parla così dell’avversario. “Il Vicenza è una squadra molto quadrata, costruita bene e allenata da un ottimo tecnico. Credo sarà una di quelle che si giocherà il campionato sino alla fine. A volte queste formazioni ci mettono un po’ a trovare il giusto assetto, speriamo trovino la quadra dopo la partita di domani”. Il convincente successo sulla Triestina ha caricato l’ambiente, una vittoria dal peso specifico superiore ai tre punti incamerati. “Mi ha fatto un grande piacere perché è stata importate per tutti. Venivamo da un precampionato lungo e poco esaltante, da un turno rinviato, i ragazzi erano stanchi di non giocare e tale situazione la si percepiva negli allenamenti. Sapevo però di avere a disposizione degli uomini veri e i ragazzi lo hanno dimostrato sul campo”.

Ufficio stampa Rimini F. C.