DUE HURRA’ PER LE GIOVANILI BIANCOROSSE NEL DOPPIO CONFRONTO CON LA PRO PIACENZA

NEWS

Due vittorie, al debutto nei rispettivi campionati, per le formazioni Under 17 e Under 15 del Rimini nel doppio confronto con la Pro Piacenza.

CAMPIONATO UNDER 17

Rimini-Pro Piacenza 4-0 (primo tempo 2-0)

RIMINI: Bascucci, Santarini, Giovannini, Caldari, Crescentini, Di Fino, Ulloa (10’ st Brolli), Canini A. (30’ st Redeghieri), Antonioli (10’ st Canini F.), Tonini (30’ pt Ceccarelli), Pecci (30’ st Colombo). A disp.: Pasini, Pecorella. All.: Vanni.

Prestazione vincente e convincente per i ragazzi di mister Lele Vanni che ieri, sul campo di San Vito, grazie a due gol per tempo hanno superato nettamente i parigrado emiliani. Dopo le ottime cose fatte vedere nel memorial internazionale “Nardino Previdi” (successo sulla Spal e sconfitta di misura con l’Atalanta che si è poi aggiudicata il torneo) i biancorossi si sono ripetuti al debutto in campionato. I riminesi hanno interpretato la sfida al meglio, rendendo sterile il possesso palla degli avversari per colpirli poi con delle ripartenze micidiali. Nella prima frazione sono andati a segno Pecci e Caldari, abili a sfruttare due invitanti suggerimenti di Ulloa e Antonioli. Nella ripresa il tris è stato realizzato da Ceccarelli, con un gran tiro dalla distanza che si è insaccato all’incrocio, il poker da Pecci bravo a finalizzare un’azione di contropiede.

CAMPIONATO UNDER 15

Rimini-Pro Piacenza 4-3 (primo tempo 2-2)

RIMINI: Tuppolano, Drammis (15’ st Sammaritani), Zaghini, Marinucci (10’ st Del Monaco), Casadei (15’ st Bianchi), Bracci, Cavioli, Tamai (10’ st Rushani), Giunchi (20’ st Bedetti), Fabbri, Pozzi (15’ st Dorsi). A disp.: Boldrin, Guidi, Tommasini. All.: D’Agostino.

Vittoria sudata ma meritata per i ragazzi di mister D’Agostino che ieri, sul rettangolo verde di Torre Pedrera, hanno sconfitto i parigrado della Pro Piacenza al termine di un match a dir poco pirotecnico. Gara combattuta e ben giocata da entrambe le formazioni con azioni a ripetizione e occasioni su un fronte e sull’altro. I rossoneri emiliani sono andati in vantaggio due volte ma sono stati raggiunti prima da una bella incornata di Pozzi, su cross di Cavioli, poi allo scadere della frazione da Tamai che ha trasformato un calcio di rigore. I biancorossi hanno messo la freccia in apertura di secondo tempo grazie a Marinucci che si è ben inserito nelle maglie della difesa ospite e con un sinistro rasoterra ha insaccato. Dopo l’immediato pareggio piacentino il definitivo 4-3 è stato realizzato da Bracci, che di testa ha sfruttato al meglio una pennellata di Rushani da calcio piazzato.

Ufficio stampa Rimini F. C.