NASCE LA SCUOLA CALCIO FEMMINILE DEL RIMINI F. C.

Con la formazione Under 12 femminile del Rimini F. C. nasce ufficialmente la Scuola calcio “rosa” della società biancorossa. Il progetto è stato presentato questo pomeriggio, nella sede di via XX Settembre, dal presidente Giorgio Grassi e da Arianna Fabbri, responsabile della Femminile Riccione Calcio. Ed è proprio grazie al rapporto di amicizia con la società della Perla Verde, la cui prima squadra milita nel campionato di Serie B, che anche il Rimini F. C. avrà una propria componente femminile al suo interno. “Quello con Arianna e tutto il suo staff è un rapporto consolidato con una realtà importante nel panorama femminile – ha affermato Giorgio Grassi -. Una collaborazione che negli ultimi mesi si è intensificata proprio sulla scia dell’input della Lega che mira a una sempre maggiore diffusione del calcio femminile nel nostro Paese. Il nostro obiettivo è proprio questo, grazie all’esperienza e alla competenza di una società che conta circa 150 tesserate dar vita anche a Rimini a una scuola calcio femminile per far crescere sempre più il movimento nella nostra città. Un progetto importante che nasce, appunto, con questa prima squadra Under 12, composta da tesserate Rimini F. C. e che naturalmente scenderanno in campo con la casacca biancorossa”. La palla è poi passata ad Arianna Fabbri. “Negli ultimi anni, anche grazie all’avvento delle squadre legate ai principali club, il movimento si sta sviluppando notevolmente. Contribuire a farlo crescere anche sul nostro territorio, in una città come Rimini, dando una mano a una realtà importante come quella del Rimini F. C. è per noi motivo di orgoglio. Partiamo con le Under 12, il gruppo delle Esordienti del quale farà parte anche Asia Scotti. la figlia di Francesco. Daremo a tutte la possibilità di giocare e di divertirsi, con l’obiettivo di fare avvicinare alla realtà biancorossa più ragazze possibili”. Nelle prossime settimane, al proposito, verranno organizzati degli “Open day” per dare a tutte le interessate, e alle loro famiglie, la possibilità di conoscere più da vicino il progetto.

Ufficio stampa Rimini F. C.