TRESTINA-RIMINI, LA VIGILIA DI MISTER RIGHETTI

Determinati e concentrati come sempre per centrare il bottino pieno. Questa la parola d’ordine in casa della capolista Rimini, domani di scena a Città di Castello opposta al Trestina (fischio d’inizio ore 15). Così mister Luca Righetti alla vigilia del match. “L’obiettivo è vincere perché se è innegabile che siamo vicini al traguardo è altrettanto vero che sino a quando la matematica non sarà dalla nostra parte non avremo fatto nulla. Dobbiamo restare sul pezzo, concentrati, e scendere in campo come sempre per ottenere il massimo. E così sarà fino alla fine del campionato, il nostro modo di intendere il calcio resterà il medesimo”. Il tecnico non si fida della formazione umbra. “Come tutte le squadre che lottano per salvarsi mi aspetto giocheranno con tanta grinta, cercando di crearci problemi sulle ripartenze. E’ una formazione che ha messo in difficoltà quasi tutti, ostica da affrontare. Noi cercheremo di fare la partita e giocare nella loro metà campo perché in tal modo abbiamo più possibilità di vincere. Di scontato non c’è nulla, sarà una sfida tutta da giocare. Il nostro intento è quello di arrivare al traguardo il prima possibile”. Mister Righetti spende poi parole di elogio per l’Imolese. “Credo giusto far loro i complimenti per l’atteggiamento avuto a fine partita, sia mister Gadda che il direttore sportivo hanno dimostrato grande sportività e signorilità. E lo stesso dicasi per quanto dichiarato in settimana dal loro presidente. Ribadisco quanto ho sempre sostenuto, sia il Rimini che l’Imolese meriterebbero di salire di categoria”.

Ufficio stampa Rimini F. C.