RIMINI-SAMMAURESE, LA VIGILIA DI MISTER RIGHETTI

mister 24-2

Riprendere a correre. Questo l’obiettivo in casa della capolista Rimini reduce dal pareggio di Carpaneto nel turno infrasettimanale, un match che ha lasciato l’amaro in bocca per l’episodio maturato nel finale che non ha consentito ai biancorossi di portare a casa l’intera posta. Così mister Luca Righetti alla vigilia dell’impegno con la Sammaurese, si gioca domani al “Romeo Neri” con fischio d’inizio alle ore 14.30. “E’ normale ci sia un pizzico di rammarico, sia per non avere chiuso la gara prima che per quello che credo sia stato un rigore molto ma molto dubbio. Sono però soddisfatto per quanto fatto dai ragazzi, a parte il primo quarto d’ora del secondo tempo ho avuto risposte positive anche da coloro che avevano giocato meno. Ora guardiamo avanti, c’è una partita che vogliamo vincere per riprendere a tutti gli effetti il nostro cammino”. Sulla strada dei biancorossi l’ostica Sammaurese allenata da mister Stefano Protti. “Un’ottima squadra, con elementi di qualità che hanno militato tra i professionisti, guidata da un ottimo tecnico. Possiedono grande aggressività perché rispecchiano molto il carattere del proprio allenatore ma sono anche una formazione che sa giocare al calcio, una di quelle squadre che è piacevole vedere. Troveranno però di fronte un gruppo che ha fame e che vorrà a tutti i costi portare a casa i 3 punti”. In casa biancorossa si respira grande serenità e consapevolezza nei propri mezzi. “E’ chiaro tutti vorremmo vincere sempre ma un pareggio ci può stare, così come in passato è capitato alle nostre dirette concorrenti perdere qualche punto per strada. Nessun dramma, dunque, per avere pareggiato a Carpaneto e massima concentrazione sulla gara di domani”.

Ufficio stampa Rimini F. C.