LENTIGIONE-RIMINI 1-2

lentigione-rimini

Il Rimini di mister Simone Muccioli sbanca anche il “Levantini” e centra il quinto successo consecutivo in campionato, una vittoria che vale il primato in coabitazione con Villabiagio e Fiorenzuola. La prima emozione dopo appena 2′ quando Ambrosini, su punizione, lascia partire una conclusione insidiosa, Spurio si salva con la complicità del palo. Al 13′ Falconieri mette al centro, Mammetti conclude di sinistro ma non trova il bersaglio. Un minuto più tardi Guiebre riceve palla sulla sinistra, entra in area e prova il pallonetto, sfera alta. Al 17′ Roma scodella al centro dalla destra per Pandiani la cui conclusione viene respinta da Scotti, Mammetti prova il tap-in ma l’estremo difensore biancorosso neutralizza. Al 25′ Pasquini imbecca Ambrosini la cui girata in acrobazia termina a lato. Al 29′ i biancorossi passano. Pasquini verticalizza, velo di Cicarevic e palla ad Ambrosini che, con un preciso diagonale, porta in vantaggio il Rimini. Al 43′ Pasquini lascia partire un gran diagonale sul secondo palo, Spurio si rifugia in angolo. In pieno recupero, sugli sviluppi di un corner, Cicarevic ci prova in acrobazia ma Spurio fa buona guardia, palla ad Ambrosini ma l’estremo difensore dice ancora una volta “no”. Si va al riposo con il Rimini avanti 1-0. Dopo soli 2′ i padroni di casa impattano. Masini mette al centro dalla destra, il colpo di testa del neo-entrato Ferrari supera Scotti. Al 18′ Guiebre, dopo aver ricevuto da Dormi, mette al centro per Ambrosini che non riesce a colpire a dovere la sfera, poi Spurio in tuffo blocca anticipando Cicarevic. Al 32′ Pandiani avanza palla a piede poi, dai venti metri, prova la conclusione a giro sul secondo palo, sfera di poco a lato. Un giro di lancette più tardi Buonaventura, appena entrato, scarica per Cicarevic che, però, conclude debolmente. Al 37′ il Rimini passa in vantaggio grazie a Buonaventura che trasforma un rigore concesso per fallo su Mazzavillani. E’ l’ottavo centro stagionale per il bomber di Pordenone. Termina 2-1 per i biancorossi, che possono così festeggiare assieme ai propri supporter la vetta della graduatoria.