PIANESE-RIMINI, LA VIGILIA DI MISTER MUCCIOLI

mister 16-9

Dopo i due preziosi successi ottenuti a spese di Tuttocuoio e Castelvetro,  domani il Rimini di mister Simone Muccioli concluderà il primo trittico di impegni in otto giorni in campionato a Piancastagnaio, nell’ostica tana della Pianese (fischio d’inizio ore 15). Così il tecnico biancorosso alla vigilia del match. “Una sfida tosta perché andiamo ad affrontare un avversario ambizioso, che in rosa dispone di elementi di assoluto valore, e su un campo insidioso, dove storicamente è sempre molto difficile fare risultato. Il primo vero ostacolo del campionato? Il Fiorenzuola ha dimostrato di essere una squadra non semplice da affrontare, il Tuttocuoio è retrocesso dalla Serie C e può contare su diversi giocatori di categoria superiore e lo stesso Castelvetro, anche se è partito male, ha in rosa elementi importanti. In questo campionato non ci sono sfide semplici, ogni gara nasconde le proprie insidie. Quello di domani, sia per la forza dell’avversario, una squadra molto fisica, che per i motivi sopracitati è sicuramente un ostacolo cui bisogna far particolare attenzione”. Grazie ai due successi consecutivi conquistati, però, i biancorossi arrivano all’appuntamento in condizioni mentali ideali. “Vincere, oltre che per la classifica, è importante anche perché ti permette di affrontare l’allenamento con uno spirito differente. Siamo consapevoli di non avere fatto ancora nulla, abbiamo ottenuto due vittorie importanti che ci hanno dato morale ma domani ci aspetta un’altra battaglia, un impegno al quale sicuramente arriviamo in una buona forma mentale”. Probabile il tecnico opti per un po’ di turnover. “Qualche mio ragazzo ha accusato gli impegni ravvicinati, anche lo stesso passare dalla battaglia di Tuttocuoio su un campo al limite della praticabilità al sintetico può avere influito. In rosa abbiamo giocatori che in questo avvio di stagione hanno giocato meno e sono dunque più freschi, credo sia giusto dar loro spazio, certo daranno il proprio contributo. Cambierà qualche interprete ma non la nostra filosofia, andremo là per fare la nostra partita e giocarcela a visto aperto, l’obiettivo è dare continuità ai risultati ottenuti fino a questo momento”.


pianese-rimini